Vai al contenuto

Comunicato Studenti Contro il Green Pass – Bologna

COMUNICATO DI SOLIDARIETÀ AL PROFESSOR BENOZZO

Apprendiamo con sconcerto e incredulità dell’allontanamento del Professor Francesco Benozzo dall’aula nella quale stava tenendo la sua lezione in data 28 settembre 2021.

Con un atto che ci lascia esterrefatti, la Direzione del Dipartimento di «Lingue, Letterature e Culture Moderne» ha deciso di rispondere alla richiesta di apertura al confronto e di libertà venuta da un suo Docente con inusitata severità, atto che ricorda le pagine più tristi della storia dell’Università italiana, oggi in larga misura assopita (se non complice) di fronte alla prepotenza del potere governativo e incapace di gesti di autonomia e di dialogo costruttivo.

Davvero ritiene il Direttore del Dipartimento di «Lingue, Letterature e Culture Moderne» che la sua risposta al Professor Benozzo sia stata adeguata alle sue funzioni?

Davvero è accettabile che agli studenti che lecitamente erano in aula per potere assistere a una lezione, regolarmente iscritti, sia negato così platealmente il diritto allo studio e alla formazione?

I docenti del Corso di Laurea in «Lingue e Letterature Straniere» non ritengono che queste modalità d’azione gettino discredito sull’intero Corso di Laurea, oltre che sul Dipartimento?

Come Studenti Unibo contro il green pass, siamo a fianco del Professor Benozzo, esprimendogli piena e incondizionata solidarietà.

Reclamiamo il nostro diritto alla formazione e giudichiamo intollerabile il tentativo di zittire una voce dissenziente e di negare a studenti regolarmente iscritti di poter assistere alle lezioni previste dal piano formativo.

Il 5 ottobre 2021 il Professor Benozzo sarà di nuovo in aula, nel tentativo di svolgere in libertà il proprio lavoro. Saremo al suo fianco, pacificamente, affinché questo possa accadere.

Da e-mail ricevute abbiamo appreso di non essere gli unici ad opporci a questa condotta; molti altri studenti hanno parimenti mostrato la propria disapprovazione. Facciamo appello, dunque, a tutti gli studenti dell’Università di Bologna che hanno a cuore i valori fondamentali di pluralismo, libertà e autonomia del nostro Ateneo ad unirsi pacificamente a noi per consentire che nelle aule universitarie tornino protagonisti la cultura, le idee, la formazione e il dialogo, e che simili atti di emarginazione non possano più verificarsi.

Facciamo appello anche ai docenti dell’Università di Bologna, affinché facciano sentire la propria voce e solidarizzino con un loro collega colpito da provvedimenti repressivi.

Per una Università Pubblica, Libera e Autonoma.

Studenti Unibo contro il green pass


3 commenti su “Comunicato Studenti Contro il Green Pass – Bologna”

  1. Oggi stesso anche mia figlia Silvia universitaria di filosofia a Bologna è stata allontanata dall’aula per assenza di green pass durante la lezione tenuta dal docente sulla tolleranza e la libertà di pensiero. Allontanata dicendole che non aveva il diritto di stare in aula aizzando contro di lei i 30 studenti vaccinati costituendo discriminazione nei suoi confronti!
    Come può essere educatrice una scuola del genere ? È giunta l’ira di fermare i soprusi e di opporsi con la disobbedienza a pratiche fasciste anche se si travestono in altri modi !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.