Vai al contenuto

Comunicato Studenti Contro il Green Pass – Cosenza


STUDENTI UNICAL CONTRO IL GREENPASS CONFERMA L’ENTRATA NELLA CONFEDERAZIONE DI CALABRIA UNITA coalizione politica e sociale delle forze antisistema per riaffermare la SOVRANITÀ NAZIONALE, DEMOCRATICA E POPOLARE minacciata dalla élite mondialista e dalla classe politica nazionale ad essa asservita. Considerata la stretta collaborazione con il Fronte del Dissenso (anch’esso all’interno della confederazione di Calabria Unita) di cui si cita il manifesto: “movimento confederativo unitario, che al fine di contribuire al superamento della frammentazione delle forze antisistema, unisce cittadini, movimenti, associazioni, comitati di scopo, sindacati e partiti, concordi sulla necessità di attuare la Costituzione del 48, rivalutando i suoi principi di giustizia sociale, di libertà, di emancipazione, di democrazia e di sovranità popolare, nazionale e monetaria” . Considerato il NOSTRO MANIFESTO il quale persegue “la tutela della giustizia sociale e la difesa dei diritti e delle libertà individuali sanciti dalla Costituzione del 1948”, e sancisce che “la partecipazione personale a partiti o movimenti politici non costituisce un motivo ostativo, purché non comporti ingerenze e non metta a rischio l’autonomia, l’indipendenza e lo spirito democratico dei movimenti della rete.” (Punto 2 del Manifesto), così come è sottolineato dal Punto 7 “I Movimenti promuovono attività artistiche e culturali che trasmettano gli ideali di sovranità, solidarietà, autodeterminazione, dignità, eguaglianza ed equità sanciti dalla Costituzione italiana; come pure i valori spirituali, estetici, paesaggistici e storici del nostro Paese”, allo stesso modo Calabria Unita è a noi complementare in quanto “unisce liberi cittadini, movimenti, associazioni, comitati di scopo e partiti, concordi sulla necessità di attuare la Costituzione del 1948, rivalutando i suoi principi di giustizia sociale, di libertà, di emancipazione, di democrazia e di sovranità popolare, nazionale e monetaria.” Alla luce di ciò, considerato il grande aiuto nel partecipare all’organizzazione di eventi volti a manifestare la nostra avversione al GreenPass, considerata l’imminente organizzazione per la partecipazione ad una serie di eventi volti a dare il nostro appoggio a manifestazioni di dissenso contro il trattamento che sarà applicato sui lavoratori (così come è anche stato deciso all’interno del Coordinamento Nazionale degli Studenti Contro il GreenPass), risulta necessario, oltre che costruttivo, rientrare tra le associazioni e movimenti facenti parte di Calabria Unita.