Vai al contenuto

PLENARIA STUDENTI NO GREEN PASS: SCEGLIAMO LA LOTTA



Riportiamo questo articolo da Byoblu:

Si è tenuta a Bologna, la riunione Plenaria degli Studenti contro il Green Pass. In questa occasione piccole delegazioni di ogni città si sono riunite per discutere il futuro del movimento e manifestare pacificamente. Gli studenti ritrovatisi presso i Giardini Margherita hanno parlato delle azioni nelle varie realtà nazionali e successivamente hanno sfilato per le vie del centro di Bologna.

Dai vari interventi intravediamo l’esigenza del movimento di espandere i propri confini oltre la questione green pass. Quello che gravita intorno alla comunità è una forte volontà di rivendicare come propri problemi decennali derivanti da un paradigma neoliberale che ha distrutto nei giovani la visione del futuro. Problemi come il precariato, la crisi democratica, l’abbandono dell’etica, l’aumento del divario ricchi poveri.

Oggi gli universitari non possono contare altro che sul presente, intrappolati nell’impossibilità di trovare una propria autonomia. Non c’è autonomia abitativa, perché per uscire di casa bisogna necessariamente avere l’autonomia economica, che senza aver sviluppato una propria autonomia psicologica è impossibile. È questa l’eterna trappola che impedisce ai giovani studenti di pensare al futuro, perché nessuna delle strutture preesistenti permette di vivere. Oggi con il green e super green pass, questo poco spazio di manovra si è definitivamente rimpicciolito.

Questa esigenza anti sistema la sentiamo forte nelle parole dei rappresentanti di Napoli: “dobbiamo renderci conto che nella situazione attuale l’università è stata silente e incapace di rispondere ai ricatti attuati, perché strangolata dal precariato che ne rende impossibile una ribellione da parte delle sue componenti. Il precariato è stata la misura per abituare le persone all’idea che i propri diritti potessero scadere. Dobbiamo quindi impegnarci a costruire un’alternativa per chi sta ancora nel sistema e non ne esce perché non vede altra possibilità”.

In generale gli Studenti contro il green pass si pongono come gli architetti di una società nuova, che rifonda la scuola e l’istruzione su basi diverse da quelle neoliberali e che alla fuga sceglierà sempre la lotta, non solo per eliminare il Green Pass, ma per liberare il Paese.


Fonte: https://www.byoblu.com/2021/12/01/plenaria-studenti-no-green-pass-alla-fuga-scegliamo-la-lotta/

4 commenti su “PLENARIA STUDENTI NO GREEN PASS: SCEGLIAMO LA LOTTA”

  1. L’alternativa oggi c’è: si chiama servizio civile obbligatorio per tutti i pensionati. Un completo spaccato della società per servire un anno prima, dopo a a cuscinetto con la pensione. Per arrivare a cambiare la Costituzione in tal senso bisogna che chi è appena andato in pensione si candidi in un movimento da creare esclusivamente per questa operazione di cancellazione dei politici dagli incarichi Istituzionali. Avendo la pensione accettano di non percepire altra retribuzione nell’anno di volontariato. Se si creasse un tale movimento è probabile che riceverebbe il consenso di una grande percentuale dei cittadini che non votano e di quelli che votano che per spirito civico in totale disgusto dei Partiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.