Vai al contenuto

Studenti Contro il Green Pass al Contrattacco ! Partono le prime denunce




10 commenti su “Studenti Contro il Green Pass al Contrattacco ! Partono le prime denunce”

  1. Caro Gianbattista,
    spero che siano in tanti i giovani che imitino il tuo coraggio,il futuro è vostro e pertanto debbano unirsi a combattere contro chi con odio,abusando del suo potere e dei tanti poltronisti che lo seguono ci sta schiavizzando,se subiremo ancora il Regime,per il solo fatto che non la pensiamo come loro,
    ci ridurrà in schiavitù.Vogliono mettere in atto i loro malevoli propositi senza
    risponderne.Nel 1968 il vostro apporto è stato più che positivo,continuate cosi e resistete grazie

  2. Il mondo sta impazzendo e in Italia è la cosa più abominevole che un governo può fare al suo popolo ,devono essere fermati costi quel che costi ne va del futuro di tutti, il virus di certo non è una passeggiata ma questi governanti sono il peggiore dei mali. Forza tutti assieme.

  3. Tutto verrà vagliato , i nostri nomi e i nostri pensieri ma il pensiero esprime libertà perciò voglio esprimermi in libertà . Mi prende il cuore per ciò che fate cari ragazzi e ragazze , scoppio di gratitudine ! Verità e libertà ! Non c’è verità senza giustizia . Siete il domani , coraggio prego per voi ❤️

  4. Ragazzi siete un meraviglioso esempio di intelligenza, volontà, determinazione. Siete l’elite intellettuale del futuro della nostra nazione. Vi seguo da questa estate, spero che il vostro esempio serva a dare coraggio ad altri ragazzi e anche a tanti adulti irresponsabili che, dall’inizio, non hanno saputo fare altro che abbassare la testa accettando un ricatto infame, creando le premesse per questa deriva dittatoriale che al momento sembra senza limiti. Vi auguro il meglio, per aspera ad astra. Una mamma che vi segue con affetto e tanta ammirazione.

  5. Ragazzi voi siete il futuro di questo Paese meraviglioso che purtroppo x colpa di pochi si sta logorando!! Non mollare non molliamo.. Non siamo pochi!! Da mamma e da AT di un Liceo vi sono vicina…

  6. Sono un pensionato di 63 anni.Voglio sostenere con forza la vostra battaglia per la libertà,contro un regime costituito da gruppi di per sé eterogenei ma che hanno in comune il disprezzo per i confronti costruttivi.Forse quello che è il loro comune denominatore sono interessi che non coincidono con quelli della gente.
    Spero che riusciate a tenere vivo sempre l’afflato spirituale che vi anima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.