Vai al contenuto

Comunicato Nazionale – Su Julian Assange


WikiLeaks founder Julian Assange gestures during a press conference inside the Ecuadorian Embassy in London on August 18, 2014 where Assange has been holed up for two years. WikiLeaks founder Julian Assange said Monday he would “soon” leave Ecuador’s embassy in London but his organisation played down the comment, saying he would not depart until there was an agreement with Britain’s government. Assange took refuge in June 2012 in the Ecadorian Embassy to avoid extradition to Sweden, where he faces allegations of rape and sexual molestation, which he strongly denies. AFP PHOTO / POOL / JOHN STILLWELL (Photo credit should read JOHN STILLWELL/AFP/Getty Images)

Come Studenti contro Il Green Pass, al punto 5. del nostro manifesto dichiariamo di “tutelare la libera formazione del pensiero e del convincimento individuali”.
Un principio più preciso e raffinato della generica “libertà di informazione”, sulla base del quale non possiamo esimerci dal manifestare tutto il nostro sostegno a Julian Assange.
Nessuno più di Assange ha saputo scardinare gli algoritmi dell’”agenda-setting” internazionale ed è proprio per questo che ora gli Stati Uniti, che dettano i contenuti del dibattito pubblico, cercano in ogni modo di metterlo a tacere.
Coerentemente con gli obiettivi che perseguiamo, dunque, invitiamo tutti a diffondere la consapevolezza e la protesta sulla vicenda, consci del fatto che finché Assange non sarà libero, non lo sarà nessuno.

1 commento su “Comunicato Nazionale – Su Julian Assange”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.